Risultato finale

25 Settembre 2021 18:00

Inter
26' (2t) Dzeko
5' Martínez
2 - 2
Atalanta
39' Toloi
30' Malinovskyi
arbitro Fabio Maresca / guardalinee Colarossi, Prenna / 4° uomo Abisso / assistenti Aureliano, Ranghetti
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
45' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": una buonissima Inter deve rincorrere l'Atalanta, che ha ribaltato l'iniziale vantaggio di Lautaro con i gol di Malinovskyi e Toloi
43' Fallo su Freuler di Calhanoglu che rimedia il cartellino giallo
39' L'Atalanta passa clamorosamente in vantaggio al secondo tiro nello specchio: Handanovic respinge il sinistro centrale di Malinovskyi ma non può nulla sulla ribattuta di Toloi
37' Clamorosa chance per il 2-1 sul cross di Barella: de Vrij ha il pallone sui piedi in area piccola ma non riesce a trovare il giusto impatto con il pallone. La conclusione è praticamente un passaggio per Musso
36' Calhanoglu vicino all'euro-gol sull'uscita di Musso, conclusione al volo da 40 metri con la porta sguarnita, ma una deviazione salva l'Atalanta
34' Barella innesca la ripartenza di Dzeko, che cerca al centro Lautaro. Musso legge bene la traiettoria e salva l'Atalanta in uscita bassa
30' L'Atalanta trova il pareggio con Malinovskyi che sfrutta un rimpallo fortunato e batte Handanovic dalla distanza con un mancino che si infila sul secondo palo
28' Contro-cross al volo di Zappacosta per il colpo di testa di Zapata. Palla altissima sopra la traversa
26' Mischia nell'area interista sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra: Brozovic si immola con il corpo sul tentativo di Pessina dopo qualche rimpallo fortunato per l'Atalanta
23' Destro dal limite di De Roon, palla fuori di poco alla destra di Handanovic
21' Calhanoglu si incarica della battuta ma il suo destro sbatte sulla barriera
20' Ammonito anche Zapata per proteste
19' Calhanoglu lancia in profondità Dzeko, steso da Palomino. Cartellino giallo inevitabile per il numero 6 dell'Atalanta
18' Calhanoglu lanciato in profondità prova a servire al centro Lautaro tutto solo ma sull'uscita bassa di Musso si alza la banderina del guardalinee
16' Altro tentativo di Malinovskyi dal limite: Brozovic in scivolata sporca la conclusione che termina sul fondo. Corner per l'Atalanta
12' Cartellino giallo per Bastoni dopo una leggera trattenuta su Pessina
10' Dzeko scambia con Lautaro, che gli restituisce un pallone splendido in area: controllo però leggermente troppo lungo per il numero 9 nerazzurro sull'uscita di Musso, palla che termina sul fondo
8' Ci prova Malinovskyi dal limite, conclusione schiacciata e palla sul fondo con Handanovic in controllo
5' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! Lautarooooooo! Golazo del "Toro" che con una spettacolare acrobazia batte Musso sul cross di Barella: 1-0!!!
4' Intervento duro di Malinovskyi, in ritardo su Darmian: primo cartellino del match estratto da Maresca
3' Prima grande chance per l'Inter con Dzeko, che prima apre splendidamente il gioco su Darmian poi va a raccogliere il cross del compagno e con il piatto destro sfiora il palo alla sinistra di Musso!
1' Tutto pronto per il calcio d'inizio del match: primo pallone giocato dalla formazione ospite. Si parte! Forza ragazzi, FORZA INTER!!!
1' Le squadre fanno il loro ingresso sul terreno di gioco: Inzaghi conferma il 3-5-2 visto dal primo minuto a Firenze, con Dzeko e Lautaro come coppia d'attacco
1' Pomeriggio di grande calcio al "Meazza" dove sta per andare in scena l'anticipo della 6^ giornata di Serie A tra Inter e Atalanta. Nerazzurri a caccia del terzo successo consecutivo in campionato!
Minuti Cronaca
51' Si chiude 2-2 il match del "Meazza" tra Inter e Atalanta: nerazzurri avanti con Lautaro, Malinovskyi e Toloi ribaltano il risultato, poi Dzeko rimette la partita in equilibrio prima del rigore sbagliato da Dimarco
50' Occasionissima per Dzeko sul cross di Sanchez: colpo di testa che non inquadra però la porta
45' Segnalati sei minuti di recupero
44' Nell'Inter dentro Satriano per Barella
43' Ammonito Toloi per proteste
43' L'Atalanta trova il gol del vantaggio incredibilmente ma il pallone era uscito sul fondo. Annullata la rete di Piccoli!
42' Ammonito Simone Inzaghi per proteste
41' Dimarco dal dischetto colpisce la traversa. Si resta sul 2-2
39' Fallo di mano netto sul colpo di testa di Dzeko su cross di Dumfries. È calcio di rigore per l'Inter!
37' Contropiede di Ilicic su un rimpallo perso da Sanchez. Conclusione alzata sopra la traversa da Handanovic
35' Nell'Inter dentro Sanchez per uno stremato Lautaro. Standing ovation del "Meazza" per il Toro nerazzurro
31' Nell'Atalanta Zappacosta prende il posto di Pasalic
30' Affondo sulla destra e cross teso di Dumfries, Musso respinge poi la retroguardia orobica spazza in qualche modo
29' Tiro-cross pericoloso di Maehle, palla fuori di un soffio senza deviazioni
26' GOL! GOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! Dzekoooooo! Grande inserimento di Dimarco, Musso è miracoloso sul suo sinistro ma non può nulla sul tap-in di Dzeko a porta spalancata: 2-2!!!
26' Nell'Atalanta Maehle prende il posto dell'infortunato Palomino
25' Cartellino giallo per Barella dopo un intervento in ritardo su Ilicic
23' Doppia chance per l'Inter prima con Dzeko, chiuso all'ultimo dopo un bel dribbling, poi con Lautaro che con il destro non inquadra la porta
19' Trattenuta di Zappacosta sulla ripartenza di Dimarco. Cartellino giallo per l'esterno dell'Atalanta
18' Triplo cambio per l'Atalanta: Ilicic, Piccoli e Djimsiti per Zapata, Malinovskyi e Pessina
17' Altro miracolo di Musso sul tiro-cross tagliato di Barella: deviazione che toglie la palla dall'angolino poi Lautaro non trova la coordinazione per il tap-in
14' Vecino di testa sul cross di Barella: miracolo di Musso che alza il pallone sopra la traversa
12' Fa il suo ingresso anche Vecino per Calhanoglu
12' Dimarco rileva Bastoni nei tre della linea difensiva
12' Triplo cambio per Inzaghi: Dumfries prende il posto di Darmian
10' Ripartenza nerazzurra con Calhanoglu che penetra centralmente ma poi sbaglia l'assist per Barella
7' Punizione di Malinovskyi che attraversa tutta l'area e sbatte sul palo. Poi Bastoni salva in anticipo su Zapata
4' Destro da fuori di Calhanoglu, che trova la potenza ma non la precisione. Palla alta sopra la traversa
3' Palla di Toloi per l'inserimento di Malinovskyi, che in scivolata devia verso la porta. Handanovic è attento sul primo palo e concede solo corner all'Atalanta
1' Si riparte dall'1-2 senza novità nelle due squadre: forza ragazzi, FORZA INTER!

Handanovic
3.88
3.88
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
5.46
5.46
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
5.88
5.88
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
4.9
4.9
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
5.14
5.14
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
6.27
6.27
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
7.19
7.19
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
5.55
5.55
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
7.5
7.5
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
4.72
4.72
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
4.13
4.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
4.94
4.94
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Satriano
6.02
6.02
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Calhanoglu
3.57
3.57
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
5.73
5.73
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
5.88
5.88
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 5.42 INVIA VOTI
6 tiri porta 5
9 tiri fuori 11
13 falli fatti 11
4 angoli 11
0 fuorigioco 1
49% possesso 50%

L'Inter ha vinto tutte le 2 partite di Serie A in casa in questa stagione. L'Inter è nel bel mezzo di una striscia di 19 gare casalinghe senza sconfitte (V18 N1 P0) iniziata nell'ottobre 2020 contro il Parma. L'Atalanta ha vinto entrambe le trasferte di questo campionato. L'Atalanta ha una striscia di 8 gare esterne senza sconfitte (V6 N2 P0). Non perde in trasferta dall'8 marzo contro l'Inter.

L'Inter ha fatto bene nell'ultima gara contro l'Atalanta, rimanendo senza sconfitte nelle ultime 5 sfide (V2 N3 P0). L'Atalanta è alla ricerca della prima vittoria da novembre 2018 in questa sfida. L'Inter ha battuto in aggregato l'Atalanta 5-2 durante la serie di imbattibilità.

121a sfida tra Inter e Atalanta in Serie A: il bilancio sorride alla formazione meneghina che ha ottenuto il successo in 64 occasioni a fronte delle 24 vittorie dei bergamaschi – completano 32 pareggi.

L’Inter ha perso solo una delle ultime nove sfide contro l’Atalanta in Serie A (4V, 4N), mantenendo cinque volte la porta inviolata nel periodo.

L’Atalanta ha perso cinque delle ultime sette trasferte contro l’Inter in Serie A (2N), con un punteggio complessivo a sfavore di 14-2.

Nelle due passate stagioni l'Inter non ha mai perso contro l'Atalanta in Serie A (2V, 2N): i campioni d'Italia in carica sono l'unica squadra che la Dea non è riuscita a battere nel periodo nel massimo campionato.

L'Inter è la squadra che nell'anno solare 2021 ha vinto più partite in casa nei maggiori cinque campionati europei (14) - nel parziale 46 gol per i nerazzurri, una media di 3.3 ad incontro.

Nicolò Barella ha preso parte ad almeno un gol in tutte le sue 6 presenze in questo campionato (una rete, 5 assist); l’ultimo giocatore dell’Inter a partecipare a una rete in ciascuna delle sue prime sei gare giocate in una stagione di Serie A era stato Zlatan Ibrahimovic, che nel 2007/08 arrivò a sette.

Barella è a quota 5 assist in questo campionato: in una intera stagione di A ha fatto meglio solo nella scorsa stagione (7 assist totali).

Due dei quattro gol segnati entro il 5' minuto di gioco da parte di Lautaro Martinez in Serie A sono arrivati contro l'Inter (gennaio 2020 e oggi).

Lautaro Martinez non aveva mai segnato almeno 4 gol nelle prime 6 giornate di Serie A.

Tra i 4 calciatori (Benzema, Pogba, Simon gli altri tre) che hanno fornito almeno 5 assist vincenti nei top-5 campionati europei 2021-22, Nicoló Barella è il piú giovane

L’Inter va a segno da 25 gare consecutive in campionato: suo nuovo primato di partite di fila in gol nella storia della Serie A a girone unico.

Era da novembre 2020 contro il Torino che l'Inter non chiudeva un primo tempo casalingo di Serie A in svantaggio.

Nel XXI secolo solo due giocatori al debutto con l'Inter hanno segnato almeno 5 gol nelle prime 6 giornate dall'inizio del campionato: Diego Milito nel 2009/10 e Edin Dzeko nel 2021/22.

Edin Dzeko ha realizzato 7 gol contro l’Atalanta in Serie A (contro nessuna squadra ne ha segnati di piú, 7 anche al Bologna).

vittorie(42) pareggi(11) sconfitte(9)

MILANO - Un libro giallo. Un thriller, quelli che divori, una pagina dopo l'altra. Ti aspetti un colpo di scena, ne accade un altro. Non vedi l'ora di girarla, la pagina, ma hai un misto di paura, sei sulle spine. Questa è stata Inter-Atalanta. Un libro dalle mille pagine e dalle mille sorprese. Impensabili, belle e atroci, come solo il calcio sa regalare. Il gol di Lautaro all'inizio, le due reti dell'Atalanta, il pareggio di Dzeko. E poi la coda di una partita incredibile, in un San Siro colmo e caldissimo. L'Inter ha la palla del match con Dimarco, il suo rigore si infrange sulla traversa e l'Atalanta sembra trovare il gol della vittoria due minuti più tardi con Piccoli. Il VAR cancella la rete, finisce 2-2 con sussulti fino al minuto 96. Un pareggio ricchissimo di giocate, gol, ammonizioni. Un pareggio tra due squadre che non hanno risparmiato una stilla di energia.

Ruggente. Non c'è altro modo di definire l'avvio di gara dell'Inter in un San Siro sold out e caldissimo, in un inizio di autunno ancora gradevole e ricco di entusiasmo, cori, rumore. Tensione per un match importante sciolta da uno scatto violentissimo della squadra di Inzaghi, con lo stesso 11 proposto a Firenze. La fascia destra è il luogo dove nascono subito i problemi per l'Atalanta. Darmian e Barella, come al Franchi, iniziano a creare delle crepe nell'impianto di Gasperini che, come sempre, lascia i suoi uomini nell'uno contro uno, concedendo spesso ampio spazio alle sgroppate interiste.

Il vantaggio arriva al quinto minuto e fa letteralmente tremare San Siro. La palla di Barella dalla destra è col contagiri: ennesimo assist in stagione per il centrocampista (il quinto). La meraviglia la concretizza Lautaro, che prende il tempo alla difesa e, al volo, spedisce in girata la palla sotto alla traversa. Un gol bellissimo, una scossa che si propaga tra i tifosi in maniera contagiosa e spinge la squadra di Inzaghi ad essere letteralmente arrembante.

La forza dell'Atalanta è quella di reggere all'onda d'urto nerazzurra. Lo fa appoggiandosi alle iniziative di Ruslan Malinovskyi, che in più occasioni scalda il sinistro, che si rivelerà il fattore del primo tempo. De Roon vicino al gol con una conclusione da fuori, Brozovic straordinario nel salvataggio su Pessina in area. è una partita quasi schizofrenica perché più volte all'Inter sembrano spalancarsi praterie per andare a far male mentre dall'altra parte l'Atalanta riesce a creare occasioni da gol. Malinovksyi al 30' buca Handanovic con un gran sinistro in diagonale per l'1-1. Otto minuti più tardi, dopo una grande occasione per de Vrij, il raddoppio ospite: altro tiro dalla distanza di Malinovskyi, respinta centrale di Handanovic e sinistro vincente di Toloi, solo in area.

La ripresa è una corrida. In un clima incandescente l'Inter, sospinta da un pubblico meraviglioso, mette nel mirino la porta di Musso. Ma è l'Atalanta, mai doma, a spaventare di nuovo la squadra di Inzaghi. Il piede magio è sempre di Malinovksy: l'ucraino ispira su corner Palomino, per un colpo di testa fuori. Poi sempre il numero 18 colpisce il palo su punizione, poi Bastoni salva da campione su Zapata. 

Con i cambi Inzaghi prova a dare un'ulteriore scossa. Vecino è il primo a lanciarsi all'assalto e saggia i riflessi di Musso. Il portiere argentino è bravissimo quando dice no a Barella su un tiro cross dalla sinistra, sulla cui respinta Lautaro non trova la deviazione vincente. Gasperini corre ai ripari, ergendo un muro difensivo di cinque uomini. Destinato a cedere, però, perché la pressione dell'Inter non è solo degli undici in campo, ma di tutto lo stadio.

È corale l'azione che porta al pareggio, con Barella letteralmente sospinto sulla sinistra dal pubblico. Il centrocampista trova l'inserimento di Dimarco, bravissimo a controllare e calciare. Musso para di nuovo, Dzeko spinge in porta il pallone del 2-2. Nella bolgia di San Siro ci si aspetta di tutto, in una battaglia che diventa a tutto campo, senza esclusioni di colpi e ammonizioni. L'epilogo sembra premiare l'Inter sul finire del match: fallo di mano di Demiral, rigore assegnato grazie al VAR. Dal dischetto va Dimarco, ma il suo sinistro colpisce la traversa, frustrando l'entusiasmo di San Siro. Dall'altra parte succede l'impensabile: Piccoli, in girata in area, al minuto 88, segna. L'Atalanta esulta, ma il VAR cancella il gol, in quanto il pallone aveva varcato la linea di fondo.

Da una delusione all'altra, le squadre fino al 96' vanno all'arrembaggio. Dzeko spara l'ultimo colpo di testa al minuto 95'. Palla fuori, troppo anche per le coronarie di tutti i tifosi. 2-2, si riparte da Kiev.

IL TABELLINO 

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni (32 Dimarco 57'); 36 Darmian (2 Dumfries 57'), 23 Barella (48 Satriano 90'), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu (8 Vecino 57'), 14 Perisic; 9 Dzeko, 10 Lautaro (7 Sanchez 81').
A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 5 Gagliardini, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 33 D'Ambrosio, 38 Sangalli.
Allenatore: Simone Inzaghi.

ATALANTA (3-4-1-2): 1 Musso; 2 Toloi, 28 Demiral, 6 Palomino (3 Maehle 70'); 77 Zappacosta (88 Pasalic 77'), 11 Freuler, 15 De Roon, 8 Gosens; 32 Pessina (19 Djimsiti 63'); 91 Zapata (99 Piccoli 63'), 18 Malinovskyi (72 Ilicic 63').
A disposizione: 31 Rossi, 57 Sportiello, 7 Koopmeiners, 13 Pezzella, 59 Miranchuk, 66 Lovato. 
Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Marcatori: 5' Lautaro (I), 30' Malinovskyi (A), 38' Toloi (A), 71' Dzeko (I)
Note: all'86' Dimarco (I) calcia un rigore sulla traversa; ammonito S. Inzaghi (I)
Ammoniti: Malinovskyi (A), Bastoni (I), Palomino (A), Zapata (A), Calhanoglu (I), Zappacosta (A), Barella (I), Toloi (A)
Recupero: -, 6'.

Arbitro: Maresca.
Assistenti: Colarossi, Prenna.
Quarto Uomo: Abisso.
VAR: Aureliano.
Assistente VAR: Ranghetti.

in campo

Handanovic 1 1 Musso
Skriniar 37 2 Toloi
de Vrij 6 6 Palomino
Bastoni 95 28 Demiral
Darmian 36 77 Zappacosta
Barella 23 11 Freuler
Brozovic 77 15 De Roon
Calhanoglu 20 8 Gosens
Perisic 14 32 Pessina
Martínez 10 18 Malinovskyi
Dzeko 9 91 Zapata

panchina

Radu 97 31 Rossi
Cordaz 21 57 Sportiello
Dumfries 2 3 Maehle
Gagliardini 5 7 Koopmeiners
Sanchez 7 13 Pezzella
Vecino 8 19 Djimsiti
Kolarov 11 59 Miranchuk
Ranocchia 13 66 Lovato
Dimarco 32 72 Ilicic
D'Ambrosio 33 88 Pasalic
Sangalli 38 99 Piccoli
Satriano 48

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.